Palline di natale personalizzate con nome – idee facili e veloci con Cricut o Bigshot

Ciao crafters, eccomi qui con il primo post-riassunto dedicato ai lavori che ho realizzato nel corso della maratona creativa pre natalizia 2020. Ogni anno mi prometto di postarveli mano a mano, prima della data fatidica,  ma nulla, la frenesia dei giorni prima delle feste si impossessa di me e non riesco a fare nulla che non sia nell’ordine:  finire i regali, finire i pensierini craft che mi sono programmata e portare avanti il ménage familiare. Quest’anno ho deciso di fare i post postumi, tanto Natale arriva ogni anno!

Su Instagram ve le avevo già fatte vedere, qui nel blog approfondisco il tema che ha davvero spopolato fra le crafter quest’anno: le palline personalizzate con nome.

La ragione del loro successo è presto detta: sono facili, veloci, versatili…e diciamoci la verità, il posto perfetto per una pallina con il proprio nome, nell’albero  o in casa,  si trova di sicuro!  Qui sotto vi propongo tre idee diverse per realizzarle e anche se siete a corto di materiale come me (incredibile, ma vero)  potete sempre sbizzarrirvi con variazioni e abbellimenti.


Il materiale: vinile adesivo

Oltre alla pallina di vetro, l’unico materiale che dovete avere per forza è il vinile adesivo. In casa avevo un vinile bianco economico preso su amazon e il Permanent Vinyl nero di Cricut. La resa del secondo nelle palline è nettamente superiore: aderisce perfettamente e non si stacca, sembra quasi elastico, nessun problema di aderenza. Percui lo so, è nettamente più  costoso, ma il Permanent  Vinyl di Cricut  vale ogni centesimo in più, soprattutto se dovete lavorare su superfici curve e materiali difficili come il vetro.


Il taglio del nome: Cricut o Big Shot

Se avete un plotter da taglio potete preparare i nomi, io ho usato il font Misticus Cinta  e Retrocycles. Se invece usate la Big Shot, potete benissimo ritagliare le lettere con la fustella e poi attaccare ciascuna lettera, ovviamente facendo attenzione ad allienare bene. Per aiutarvi, potete benissimo attaccare una riga di washi tape e seguire il bordo superiore, così siete sicure di non declinare o alzarvi con la traiettoria.

 

Proposta 1 – colorare la pallina di vetro trasparente con il colore acrilico

Metodo più lento fra quelli proposti, ma ovvia al problema della scarsità di colorazioni, perché se avete un vinile dal colore spento o poco natalizio come il nero, potete sbizzarrirvi con il colore della pallina: io ho usato i colori della Fleur e ho optato per colori neutri, che ovviamente potete mescolare anche con il glitter per un effetto più perlescente. Io ho usato i colori della Fleur, che non tradiscono mai…anche se li ho trovati davvero molto densi e mi è servita una quantità industriale di colore. Ho provato a diluirli, ma si perde anche  intensità e aderenza, percui ve lo sconsiglio, perlomeno con questo brand. La tecnica per colorarli che ho usato è quella descritta nel video presente a questo link dalla bravissima Eleonora di Sweetbiodesign.

Scaricato il colore di troppo, bisogna aspettare almeno 6-12 ore perché si asciughino per  bene…non esattamente last minute insomma, ma l’effetto è davvero carino.


Proposta 2 – creare pois con lo smalto per le unghie

Se non avete tempo di colorare la pallina di vetro…acquistatele già colorate! In commercio ce ne sono di tutti i tipi, questo set di 12 bianche l’ho trovato in un negozio vicino casa, a 6.99€ (12 pezzi), sono sia opache che lucide.  Dopo aver attaccato il nome, per ravvivare il tutto potete fare dei pois con un bolino, usando comune smalto per unghie. Io ne avevo uno color oro (ah…la gioventù) che mi è sembrato perfetto per ravvivare l’insieme…e sono sicura che anche nel vostro cassetto più basso del bagno ci sono tesori come il mio.



Proposta  3 – riempire di glitter  la pallina

Sempre più veloce: aprire la pallina, inserire il glitter …il gioco è fatto! Il glitter aderisce alle pareti e crea un bell’effetto scenografico. Qui ho usato un glitter grosso, che ho trovato anni fa da Casashop, ma ho provato anche con le polveri più sottili e viene ugualmente bene. Vi consiglio di abbondare pure,  così si crea quell’effetto di “boule de neige” che è sempre carino.


Benone…se poi volete completare il tutto…potete anche creare  la scatolina! Io ho adottato un modello che faceva al caso mio fra i tanti dell’abbonamento Cricut Access. Mi è bastato creare il foro tondo per  far intravedere la pallina.

Se avete domande o curiosità, scrivetemeli nei commenti!

A presto!




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie della tua visita, fammi sapere cosa ne pensi!